Calcolatrice grafica

Il 30 ottobre 2019 il MIUR ha comunicato in una nota che anche per l'anno scolastico 2019/2020 saranno permesse all'Esame di Stato del 2020 le calcolatrici scientifiche e grafiche (non CAS).

L’uso della calcolatrice grafica nella prova scritta di matematica all’Esame di Stato del liceo scientifico è stato autorizzato a partire dal 2017. Nella comunicazione del MIUR si precisa che non sono ammesse calcolatrici CAS (Computer Algebra System, sistema di calcolo simbolico).

Pertanto, nella prova scritta dell’esame di Stato non si possono usare calcolatrici che permettono di effettuare calcoli simbolici, per esempio risolvere un’equazione in modo simbolicamente esatto o ricavare la funzione derivata prima. La ragione è semplice: la prova scritta potrebbe essere costituita da quesiti nei quali si vuole proprio verificare se lo studente è in grado di svolgere autonomamente calcoli simbolici, senza fare uso di una calcolatrice CAS.

Al contrario la calcolatrice scientifico-grafica non-CAS può essere usata dallo studente per affrontare tutti gli aspetti preliminari e ausiliari di un quesito, evitando così di fare errori banali in un calcolo o in un grafico. In questo modo lo studente potrà concentrarsi sullo svolgimento degli aspetti concettuali della prova.

Il 30 ottobre 2019 il MIUR, facendo seguito alla nota n. 5641 del 30 marzo 2018, ha confermato l’utilizzo delle calcolatrici grafiche nello svolgimento delle prove scritte di tutti gli indirizzi dell’istruzione secondaria di secondo grado e aggiornando l'elenco delle calcolatrici ammesse, al fine di dare indicazioni chiare ai docenti, agli studenti e alle famiglie.

Una premessa ovvia da comunicare agli studenti è quella che per usare bene la calcolatrice grafica occorre essere preparati in matematica. La calcolatrice grafica, da sola, non può fare miracoli all’esame, ma può dare una sensazione di maggiore sicurezza allo studente. Infatti può aiutare gli studenti nella visualizzazione di un grafico e nell’esplorazione di alcune proprietà di una funzione, ma bisogna sapere interpretare le informazioni e il grafico che appaiono sul display. L’uso di una calcolatrice grafica può essere veramente utile solo se accompagnato da un’adeguata conoscenza della matematica. Perciò è evidente che la calcolatrice grafica non può essere usata solo all’esame. Occorre iniziare un lavoro di preparazione all’uso della calcolatrice grafica dalla classe terza; se non si inizia dalla classe terza, occorre prevederne l’uso almeno nel corso della classe quinta.

    Le nostre proposte per la calcolatrice grafica

    Qui trovi dei materiali pensati per abituare i tuoi studenti all'uso della calcolatrice grafica:

    • Problem solving con la calcolatrice grafica, problemi risolti con l’uso della calcolatrice grafica, per allenare gli studenti a un buon uso della calcolatrice grafica non-CAS nella risoluzione di problemi a partire dal terzo anno;
    • Attività con la calcolatrice grafica, per spunti sull’uso didattico della calcolatrice grafica nell’insegnamento della Matematica;
    • Esame di Stato e calcolatrice grafica: problemi e quesiti delle prove dell'Esame di Stato del Liceo Scientifico risolti con l'uso della calcolatrice grafica.

    Problem solving con la calcolatrice grafica

    Problemi risolti con l'uso della calcolatrice grafica.

    Attività con la calcolatrice grafica

    Attività con spunti didattici sull'uso della calcolatrice grafica.

    Esame di Stato e calcolatrice grafica

    Prove risolte con la calcolatrice grafica.

    Se vuoi creare un'esercitazione, scegli in VeriMat gli esercizi della categoria CALCOLATRICE GRAFICA.